24/06/2019 14:54

Replica all'articolo pubblicato il 16/06/19 su www.positanonews.it

Condividi


Lo scorso 16 Giugno è stato publicato sul sito online www.positanonews.it l'articolo:

 

“Praiano. Ambulanza resta bloccata da un autobus, ma ieri non doveva entrare in vigore l’ordinanza contro i grandi bus in costiera?"

 

All’interno dello stesso c’è un passaggio: 

“L’ordinanza sarebbe dovuta andare in vigore ieri 15 giugno ma così non è stato. E nessuno ne parla, si cerca di far passare la cosa sottobanco e c’è un silenzio di tomba da parte di tutti, da parte degli imprenditori e degli albergatori…”

 

E ancora:

"Ma il provvedimento non è andato in vigore a causa dei tanti ricorsi delle società private e dei comuni che sul punto non sono rimasti uniti, per colpa anche degli albergatori, gli stessi che si sono lamentati più volte del traffico."

 

Con il presente intervento teniamo a chiarire la posizione della categoria degli albergatori così come espressa, nera su bianco, con le “Memorie contenenti emendamenti alla proposta di ordinanza.” indirizzata a mezzo PEC allo Spett.le Comune di Amalfi alla cortese attenzione del Comando di P.M. Sede.

 

Eravamo e restiamo convinti della necessità di monitorare e gestire il traffico in costiera anche con decisioni impegnative.

 

Quello che chiedevamo e chiediamo con la suddetta missiva è di prendere decisioni “cum grano salis” non sulla spinta emotiva e senza una opportuna programmazione.

 

La nostra posizione come Federalberghi e come Confcommercio è da sempre orientata a rappresentare tutelare un’ospitalità professionale e pertinente, competente e competitiva delle strutture e del territorio.

 

Ci siamo limitati nella nostra missiva non a dettare condizioni ma ad evidenziare situazioni che vanno gestite con il giusto livello di competenza e organizzazione onde evitare ritorni negativi di immagine e di economia che ricadrebbero pesantemente sul territorio e sui suoi abitanti, molti dei quali impiegati professionalmente proprio nel settore turistico.

 

Pertanto riteniamo gratuita e senza sostanza l'accusa di tacere, di far passare sottobanco (cosa staremmo tacendo, peraltro, non ci è dato capire) o chissà quale altra nefandezza o colpa. 

 

Come imprenditori del settore turistico ci dichiariamo, anche attraverso la presente comunicazione, prontissimi a discutere nei luoghi e con i mezzi ed i modi opportuni, tutte le tematiche che afferiscono al nostro territorio, per noi patrimonio da valorizzare e tutelare. 

 

Ancora, quindi, chiedevamo e chiediamo di non intervenire con pressapochismo, sull’onda emotiva e con scelte che possono avere conseguenze scellerate.

 

Giuseppe Gagliano

    Copyright © 2018 Federalberghi Salerno | Created by